Ora è tempo di gioia (Ciprì-Enderle-Mancuso)

ORA È TEMPO DI GIOIA
V. Ciprì – B. Enderle – A. Mancuso

 Spartito

L’eco torna d’antiche valli
la sua voce non porta più,
ricordo di sommesse lacrime
di esili in terre lontane.

ORA È TEMPO DI GIOIA.
NON VE NE ACCORGETE?
ECCO FACCIO UNA COSA NUOVA
NEL DESERTO UNA STRADA APRIRÒ.

Come l’onda che sulla sabbia
copre le orme poi passa e va,
così nel tempo si cancellano
le ombre scure del lungo inverno.

Fra i sentieri del bosco il vento
con i rami ricomporrà,
nuove armonie che trasformano
i lamenti in canti di festa.