Oggi, Figlio dell’Eterno (–)

OGGI, FIGLIO DELL’ETERNO
(Giovedì santo)

 Spartito

Oggi, Figlio dell’Eterno, come amico
al banchetto tuo stupendo tu mi accogli.
Non affiderò agli indegni il tuo mistero
né ti bacerò tradendo come Giuda,
ma ti imploro, come il ladro sulla croce,
di ricevermi, Signore, nel tuo regno.