Con olio e fuoco (Sequeri)

CON OLIO E FUOCO
P. Sequeri

 Spartito

Il tempo va come un respiro, Dio:
vivo la vita che Tu m’hai donato.
E tu per me, come una madre, Dio,
dai respiro e voce per lodarti.

E QUANDO TU CI SORRIDERAI
LA NOTTE DELLA TUA FESTA, DIO,
CON OLIO E FUOCO VERREMO A TE:
UN SERVO BUONO CI GUIDERÀ.

All’alba io vedo la Tua bontà
nascere lieve, Dio, nella mia casa.
E gli occhi miei chino sui figli tuoi,
come una sposa, Dio, che ti è fedele.

E QUANDO TU CI RACCOGLIERAI
DA VIVE PIETRE RISORTI, DIO,
CON OLIO E FUOCO VERREMO A TE:
UN SERVO BUONO CI GUIDERÀ.

Io canto Dio, luce dei giorni miei,
semi di vita e poi splendido grano.
E sguardi accesi, passi sicuri e lieti,
lacrime, pane e gioia di donare.

E QUANDO TU CI RISTORERAI
CON VINO E PANE DI VITA, DIO,
CON OLIO E FUOCO VERREMO A TE:
UN SERVO BUONO CI GUIDERÀ.

Beato chi, giunta la sera ormai,
volge lo sguardo a Te con cuore puro.
Così per noi l’umile servo Tuo
vide il segreto, Dio, della Tua gioia.

QUANDO TU TI RIPOSERAI
E CIELO E TERRA SARAI PER NOI,
CON OLIO E FUOCO VERREMO A TE:
UN SERVO BUONO CI GUIDERÀ.