Ave Maria di Fatima (Lopes-Coelho)

AVE MARIA DI FATIMA
A. Lopes – R. Coelho

 Spartito

Il tredici maggio apparve Maria
a tre pastorelli in “Cova d’Iria”.
Ed ei spaventati di tanto splendore,
si dettero a fuga con grande timore.

AVE, AVE, AVE MARIA,
AVE, AVE, AVE MARIA.

Splendente di luce veniva Maria
e il volto suo bello un sole apparia.
E d’oro il suo manto avea ricamato;
qual neve il suo cinto nitea immacolato.

AVE, AVE, AVE MARIA,
AVE, AVE, AVE MARIA.

In mano portava un rosario Maria,
che addita ai fedeli del cielo la via.
Dal maggio all’ottobre sei volte Maria
ai piccoli apparve in “Cova d’Iria”.

AVE, AVE, AVE MARIA,
AVE, AVE, AVE MARIA.

“Miei cari fanciulli, niun fugga mai più;
io sono la mamma del dolce Gesù.
Dal ciel son discesa a chieder preghiera
pei gran peccatori con fede sincera”.

AVE, AVE, AVE MARIA,
AVE, AVE, AVE MARIA.

“Ognor recitate mia bella corona:
a quei che sì prega
sue grazie Dio dona”.

Un inno di lode s’innalzi a Maria,
che a Fatima un giorno raggiante apparia.
O Madre pietosa la stella sei tu
che al cielo ci guidi, ci guidi a Gesù.

AVE, AVE, AVE MARIA,
AVE, AVE, AVE MARIA.