Salmodia (–)

SALMODIA
(Giovedì santo)

 Spartito

ANTIFONA (cf Lc 22, 11; Mt 26,18)
Ascolta, il Maestro ti dice:
«Da te voglio fare la pasqua con i miei discepoli».

 

SALMO 69

O Dio, vieni a salvarmi, * Signore, vieni presto in mio aiuto.

Siano svergognati e confusi * quanti attentano alla mia vita.

Retrocedano, coperti d’infamia, * quanti godono della mia rovina.

Se ne tornino indietro pieni di vergogna * quelli che mi dicono: «Ti sta bene!»

Esultino e gioiscano in te * quelli che ti cercano;

dicano sempre: «Dio e grande!» * quelli che amano la tua salvezza.

Ma io sono povero e bisognoso: * Dio, affréttati verso di me.

Tu sei mio aiuto e mio liberatore: * Signore, non tardare.

 

SALMO 133

Ecco, benedite il Signore, * voi tutti, servi del Signore;

voi che state nella casa del Signore * durante la notte.

Alzate le mani verso il santuario * e benedite il Signore.

Il Signore ti benedica da Sion: * egli ha fatto cielo e terra.

 

SALMO 116

Genti tutte, lodate il Signore, * popoli tutti, cantate la sua lode,

perchè forte e il suo amore per noi * e la fedeltà del Signore dura per sempre.

Gloria al Padre e al Figlio * e allo Spirito santo.

Come era nel principio, e ora e sempre * nei secoli dei secoli. Amen.

 

ANTIFONA (cf Lc 22, 11; Mt 26,18)
Ascolta, il Maestro ti dice:
«Da te voglio fare la pasqua con i miei discepoli».