Il disegno (Marani)

IL DISEGNO
A. Marani

 Spartito

AVEVI SCRITTO GIÀ IL MIO NOME LASSÙ NEL CIELO,
AVEVI SCRITTO GIÀ LA MIA VITA INSIEME A TE,
AVEVI SCRITTO GIÀ DI ME.

Nel mare del silenzio una voce si alzò,
da una notte senza confini una luce brillò,
dove non c’era niente quel giorno.

E quando la tua mente fece splendere le stelle,
e quando le tue mani modellarono la terra,
dove non c’era niente quel giorno.

E quando hai calcolato la profondità del cielo,
e quando hai colorato ogni fiore della terra,
dove non c’era niente, quel giorno.

E quando hai disegnato le nubi e le montagne,
e quando hai disegnato il cammino di ogni uomo,
l’avevi fatto anche per me.

SE IERI NON SAPEVO, OGGI HO INCONTRATO TE,
E LA MIA LIBERTÀ È IL TUO DISEGNO SU DI ME,
NON CERCHERÒ PIÙ NIENTE PERCHÉ TU MI SALVERAI.