Beato l’uomo (Frisina)

BEATO L’UOMO
M. Frisina

 Spartito

Beato l’uomo che non entra nel consiglio dei malvagi,
non indugia nella via dei peccatori
e non siede in compagnia degli arroganti,
ma nella legge del Signore trova gioia,
giorno e notte egli la medita.

E come albero piantato lungo i corsi d’acqua,
come albero che dona il frutto a suo tempo,
le sue foglie non appassiscono,
riusciranno i progetti del suo cuore,
riuscirà ogni sua opera.

Non saranno così i malvagi,
ma saranno come pula che il vento disperde,
nel giudizio non potranno alzarsi
e nell’assemblea dei giusti non staranno,
non staranno i peccatori.

II Signore veglierà sul cammino dei giusti,
ma la via dei malvagi andrà in rovina,
E beato chi cammina con gioia
nei precetti della legge del Signore
e li vive ogni giorno.